Urban Food: la cucina etnica "gourmet" che fa viaggiare intorno al mondo

“Il nostro progetto iniziale era organizzare una flotta di food truck che proponessero ognuno la cucina di un paese del mondo e che avessero come ‘base’ un magazzino in cui preparare le pietanze”, ci racconta Mauro Alfaroli che con tre soci ha aperto Urban Food a Rho, in provincia di Milano.

Oggi i truck sono due Fiat Ducato, “uno dedicato alla cucina inglese e uno a quella americana”. E ne sta per arrivare un terzo, che proporrà pietanze messicane. Oltre al magazzino dove vengono preparate le pietanze, Urban Food ha anche una sede fissa, un locale a pochi passi dalla Fiera di Rho, sempre aperto a pranzo. “Si tratta di un vero e proprio laboratorio in cui i clienti assaggiano i menu dal mondo che sperimentiamo. Quelli che piacciono di più li proponiamo anche sui veicoli”, continua Mauro.

La scelta di inaugurare presto un terzo mezzo dedicato alla cucina messicana, infatti, deriva dalle scelte dei clienti del locale. Lo streetfood inglese, invece, arriva da un caso: “Urban Food è stato invitato a un evento di Slow Food a Genova dedicato al pesce, Slow Fish, e così abbiamo deciso di partecipare con il nostro primo mezzo, proponendo uno streetfood tipicamente britannico, fish and chips”.

Il foodtruck americano, invece, si deve all’immancabile presenza dell’hamburger nell’immaginario legato al cibo da strada.

Urban Food partecipa con i suoi truck ad alcuni festival, ma soprattutto opera attraverso partnership con aziende, sia a Milano che a Torino, che alcuni giorni a settimana richiedono la presenza di uno dei veicoli durante la pausa pranzo. “Si tratta soprattutto di aziende situate in zone di magazzini e fabbriche, dove mancano locali per pranzare”, ci spiega Mauro. “Noi proponiamo panini e insalate per un pasto sfizioso, ma anche sano”. Le pietanze di Urban Food, infatti, sono preparate con ingredienti e materie prime di qualità, perché “lo street food sta diventando sempre più gourmet”.

Proprio per via della grande attenzione alla qualità, Urban Food collabora con la prestigiosa  Università degli Studi di scienze gastronomiche di Pollenzo per portare avanti una continua ricerca sul gusto e le materie prime.

Un’altra partnership “speciale” è quella con la Fabbrica del Vapore di Milano, uno spazio espositivo che in questi mesi ospita la tanto attesa Harry Potter Exhibition: “nello spazio c’è una sola caffetteria che non è in grado di rispondere alle richieste di tutti i visitatori da sola e così siamo stati invitati a installare un nostro mezzo dedicato agli hamburger per tutta la durata della mostra”.

Collaborazioni quelle instaurate finora che Mauro si augura di continuare anche nel futuro e di ampliare con altre aziende, ma anche con realtà diverse, come i locali notturni e le discoteche. Oltre che con tanti altri foodtruck dedicati a cucine di altri paesi.

Se anche tu vorresti ampliare la tua attività su strada, scrivici a info@streetfoody.it o chiamaci allo 055 919431!