Open Day 30 settembre: Slow Food e il progetto La Buona Strada

interviste, streetfoodystories

Il progetto La Buona Strada, ripartiamo dal cibo nasce con l’obiettivo di aiutare i produttori di Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo, regioni che hanno affrontato il sisma del 2016.

L’incontro con i contadini, gli allevatori, e gli abitanti dell’area colpita ha fatto emergere il desiderio di continuare a produrre localmente e di distribuire i propri prodotti nei paesi vicini. Da qui è nata l’idea di creare una campagna basata su un’azione concreta, una raccolta fondi finalizzata a dare valore al territorio e a fornire supporto in un momento molto difficile grazie a uno strumento commerciale alternativo: un food truck affidato a una rete di imprese di produttori e ristoratori. 

“Vogliamo aiutare i produttori locali in questo momento difficile, e fare in modo che avvenga anche un’opera di diffusione di principi, come la promozione del territorio e la tutela dell’ambiente”, racconta Silvia De Paulis, membro del Comitato esecutivo Slow Food Italia e referente del progetto La Buona Strada. 

Il furgone de La Buona Strada sarà presente durante l’Open Day del 30 settembre per raccontare di più sulla sua storia e le sue campagne, e per mostrare come l’impiego di un food truck sia stato fondamentale per la realizzazione del progetto. 

Per ricevere maggiori informazioni sull’Open Day del 30 settembre e prenotare il tuo posto, contattaci a info@streetfoody.it o allo 055 919431! 

Progetto finanziato nel quadro del POR FESR Toscana 2014/2020 finalizzato alla promozione e commercializzazione di mezzi street food Made in ltaly all'estero

POR CreO